La leggenda del cavallo senza testa

urlSe tornate indietro di un solo post, trovate il mio delirio sul sogno in cui Cuandos era senza testa e senza gamba. Tranquilli, quell’argomento lo abbiamo ormai esaurito.

Stavolta infatti non parleremo né di me né di Cuandos e questo grazie al fatto che, dopo avere raccontato il mio sogno a qualcuno dei miei amici, in un paio di casi mi sono sentita rispondere “Ma tua la conosci la storia del cavallo senza testa di via Crociferi?”

Non solo ho risposto no, ma ho anche fatto tanto d’occhi mentre le mie orecchie diventavano antenne paraboliche accessoriate di registratore pronte a prendere appunti.  Continua a leggere

Annunci

Per me niente polpette

20121022-092623.jpgVivo a Catania, nella capitale mondiale della “polpetta di cavallo”. Quando dico che vado a cavallo, non uno, ma tutti mi chiedono: “Ma tu la mangi la carne di cavallo?”. La mia risposta è, una volta per tutte, “No, non la mangio”. Ma tengo a precisare che non sono una nazista e quindi se mi trovo a tavola con chi è ghiotto di questa carne non è che mi metto lì a dire “mamma mia ma ti mangi un cavallo!!!”

Altra risposta ad una battuta del cavolo che molti fanno.
La battuta/domanda è: “Immagino che quando fate delle grigliate lì al maneggio vi vasta andare in uno dei box e tagliare qualche fettina fresca fresca!!!”
La mia risposta è: “I miei compagni di maneggio sono ghiotti di fettine e polpette di cavallo, ma non di quelle dei nostri cavalli!!!”

Continua a leggere