Ci serve un parrucchiere

ciuffiC’è una cosa che io e Cuandos abbiamo in comune…e non sto parlando di denti.

Abbiamo dei capelli terribili. Lui ha questa roba un po’ nera un po’ grigia che gli sta dritta sopra la testa, io ho questa roba un po’ grigia, un po’ cenere un po’ di un altro colore indefinito (rimasuglio di una tintura che mai più farò) che mi sta appesa sopra la testa.

Dire che la criniera di Cuandos è crespa è dire poco; dire che i miei capelli sono informi e indefiniti è dire ancora meno.

Insomma lui ha bisogno di un barbiere e io di un parrucchiere.

E’ una risoluzione, doppia, non da poco. Innanzitutto perché quasi mai ho voluto che la criniera di Cuandos venisse toccata perché il selvaggio secondo me gli donava, due perché ho sempre creduto che tenermi un tuppo in testa mi donasse. Errori gravissimi. Per fortuna però abbastanza risolvibili entrambi.

Quindi, con i miei tempi, perché questo certamente non significa che domani, ci siederemo entrambi su una poltrona a guardare il “maestro” che armeggerà con le forbici vicino al nostro scalpo, prossimamente avremo un look diverso.

Annunci

Ciuffo pazzo

SAM_0129La state osservando bene questa foto? Ok, quanto vi fa ridere, da uno a dieci il ciuffo pazzo sulla testa del cavallo pazzo? A me assai.

Parliamone…a qualcuno, come diciamo da queste parti, tempo fa “ci sono mangiate le mani”. Vengo e mi spiego. Un giorno Cuandos aveva una criniera normale, il giorno dopo qualcuno gliel’aveva tagliata “perchè così sembra più figo”. Ma quando mai sembra più figo, dico io! Anche perchè, sembra che quel ciuffo che è stato rasato abbia qualche problema, grosso, a ricrescere come si deve.

Continua a leggere